Mantua me genuit

Mantua me genuit
Dal 14 marzo al 31 ottobre 2010 Mantova apre al pubblico la domus di età romana imperiale con mosaici emersa in Piazza Sordello, nel cuore della città che ha dato i natali al poeta Virgilio. Da qui la citazione che dà il nome all’evento espositivo temporaneo “mantua me genuit”, promosso dal Comune di Mantova e dal Centro Internazionale d’Arte e di cultura di Palazzo Te con la Direzione Regionale per i Beni Culturali e Paesaggistici della Lombardia, la Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia e la Soprintendenza per i Beni Architettonici e Paesaggistici per le province di Brescia, Cremona e Mantova, e con il contributo di TEA e Marcegaglia.

Dicembre 2006: alcuni operai aprono uno scavo per l’installazione di un dissuasore mobile in corrispondenza di un accesso a piazza Sordello, di fianco alla Questura. Inaspettatamente, ma non diversamente da tante altre realtà urbane, impegnata nella quotidianità dei problemi di traffico e viabilità, urbanizzazione e servizi, Mantova si trova faccia a faccia con una parte del suo più lontano e illustre passato: una domus di età romana imperiale con mosaici emerge dall’acciottolato.
Il Comune, sotto la direzione tecnico-scientifica della Soprintendenza per i Beni Archeologici della Lombardia, decide di ampliare lo scavo per programmare un piano d’intervento complessivo. Torna alla luce buona parte di un grande ambiente e un secondo vano con pavimento a mosaico policromo figurato, parzialmente distrutto da un muro di epoca medievale.
 

Tag:  Mantova

Progetti correlati

Comune di Mantova Comune di Mantova

identità

Condividi su: facebook share twitter share pinterest share
Omega.net - Internet Partner